Coperture per autovetture: come realizzarla Prima parte

 

Introduzione

Come realizzare la tettoia per auto più adatta.

I diversi materiali in commercio: modelli, design e soluzioni innovative.

Come risparmiare energia con il tetto con pannelli fotovoltaici.

La normativa ed i permessi da richiedere in Comune. Prezzi in commercio.

Proteggere la propria autovettura dal sole e dagli agenti atmosferici aiuta ad allungare la vita media del veicolo, evitando il fastidioso fenomeno dello scolorimento dettato dai raggi solari in estate e riparandola dalla grandine che può causare gravi danni alla carrozzeria.

Analizziamo allora la tettoia per auto e la modalità corretta per installarne una nel giardino o nel condominio, con relativi permessi da chiedere ed i materiali più adatti alla funzione, senza tralasciare l’interessante opportunità di sistemare un tetto dotato di pannelli solari.

 

Tettoia per auto: come funziona

Installare una copertura per auto nello spazio condominiale o nel giardino di casa è una modalità per aver cura dell’autovettura, oltre a poter effettuare quei piccoli lavori di manutenzione al riparo da acqua e sole.

A differenza del box, la tettoia per auto prevede i quattro lati aperti, dunque senza pareti laterali. I modelli in commercio sono differenti per materiali e design, costituendo una scelta decisamente più economica rispetto all’edificazione od all’acquisto di un box.

 

Tettoia per auto: materiali

Uno dei modi più semplici per ricorrere ad una tettoia per auto è optare per un modello prefabbricato, con una copertura piana, curva, capriata, ad onda od anche personalizzato, se si desidera una scelta di design raffinato.

Il materiale è ciò che determina un differente risultato finale, oltre ad essere dal differente impatto estetico.

 

Tettoia per auto in legno

Il legno utilizzato è abete, pioppo o faggio. E’ inoltre possibile aggiungere alla copertura del tetto un rivestimento di piante e piccola vegetazione per mantenere più fresca la parte sottostante.

Essendo il legno un materiale naturale, è necessaria una manutenzione costante, trattando con vernici adatte a resistere nel tempo, prevenendo la formazione di muffe.

 

Tettoia per auto in alluminio

L’alluminio è un ottimo materiale per la realizzazione di tettoie, caratterizzando per malleabilità, leggerezza oltre ad essere antiossidante. Il colore, simile all’argento, lo rende idoneo per progetti affascinanti sotto l’aspetto del design.

 

Tettoia per auto in ferro

Il ferro si presenta con una maggior solidità e resistenza rispetto all’alluminio, oltre alla capacità di sopportazione delle temperature più estreme.

Quando si ha necessità di una struttura solida e resistente a qualunque agente atmosferico, il ferro è la scelta migliore.

La manutenzione adeguata non può mancare, mediante l’uso di apposite vernici e di processi di zincatura che allontanano il rischio della ruggine.

 

 

Tettoia per auto in PVC

Il PVC viene utilizzato quando si realizza una tettoia in metallo. Il telo di copertura infatti assicura una maggior protezione metallo quando si ha bisogno di un riparo ombreggiante, come è il caso delle località di mare.

 

Il PVC si rivela un’ottima scelta quando si desidera una tettoia retrattile, avvolgibile e rimovibile in determinati periodi dell’anno.

 

 

 

Tettoia per auto fotovoltaica

Il risparmio energetico, con una riduzione dei costi per l’energia elettrica, è un argomento che sta riguardato negli ultimi anni anche le abitazioni private.

L’occasione di realizzare una tettoia per mettere al riparo la propria automobile può prevedere la progettazione di un sistema fotovoltaico. In questo caso si tratta di sistemare alcune celle fotovoltaiche sul tetto che sono in grado di catturare l’energia rinnovabile del sole trasformandola in energia elettrica.

In questo modo si produce per l’autoconsumo, oltre a poter rivendere l’energia prodotta in eccesso.

L’installazione dei pannelli fotovoltaici non richiede alcuna opera edilizia particolare e sono adattabili a qualunque tipologia di terreno.

E’ ovviamente necessario l’intervento di tecnici qualificati in grado di posare i pannelli in modo che l’orientamento ed il dimensionamento garantisca la massima efficienza.

L’installazione di un sistema fotovoltaico rientra nell’ambito degli interventi che consentono di godere del beneficio fiscale, detto Ecobonus, che consente di detrarre una parte degli importi spesi nella dichiarazione fiscale. Per maggiori informazioni, è possibile consultare l’articolo: Detrazione impianto fotovoltaico 2019

 

A breve completeremo l’argomento pubblicando un altro articolo dove tratteremo i seguenti punti:

Tettoia per auto: permessi

Tettoia per auto permesso di costruire

Tettoia per auto DIA

Tettoia senza permesso

Tettoia per auto in condominio

Venite a scoprire la vasta gamma di modelli di coperture per posti autovetture offerta Idea Outdoor: il nostro catalogo prevede un’ampia scelta per modelli, materiali, dimensioni, rifiniture, prezzi e tecnologia.

Richiedete un preventivo gratuito e senza impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.