Recinzioni in legno: pino impregnato Seconda parte

Nell’articolo precedente abbiamo tratto i seguenti argomenti:

Introduzione

La qualità dell’impregnazione del legno

Il trattamento protettivo del legno impregnato

Colori e manutenzione del legno trattato

Ora andiamo a concludere l’articolo trattando gli argomenti che seguono:

 

 

 

I comportamenti del legno trattato in autoclave

Quali sono i comportamenti del legno a seguito del trattamento subito in autoclave?

Movimenti: il legno è soggetto a torsioni o leggere deformazioni quando c’è sproporzione tra larghezza e spessore rispetto alle misure del tronco d’origine.

Riaffioramento dei sali: la soluzione utilizzata in autoclave contiene dei sali che possono portare alla comparsa di piccole macchie verdi sulla superficie, senza tuttavia avere particolari conseguenze sullo stato conservativo del legno.

Nodi: dove cresceva un ramo il profilo mostra il nodo. Questo non costituisce però un difetto di qualità nell’ambito dei prodotti in legno da giardino.

Differenze di tinta e colorazione: il trattamento va a penetrare differentemente i diversi strati di densità del legno, provocando gli effetti di colorazione non omogenea. Questi effetti si attenuano una volta esposto il legno all’esterno.

 

Trattamenti del legno

Fuori cuore: talvolta è necessario lavorare all’interno del tronco al fine di ottenere un legno più stabile rispetto a quello vicino al cuore. Si parlerà in questo caso di taglio fuori cuore.

Questo perché il cuore del tronco può causare la presenza di spaccature o fessurazioni più nette.

Muffa: alle alte temperature possono presentarsi funghi microscopici che non danneggiano il legno e non ne alterano in alcun modo la resistenza. Tale fenomeno può scomparire grazie all’azione di agenti atmosferici quali pioggia, sole e vento, oppure utilizzando uno straccio bagnato con acqua per strofinare e pulire la zona interessata del legno.

Ossidazione: è un fenomeno naturale che deriva dalla decolorazione del prodotto dovuta all’azione dei raggi solari UV. Si può evitare coprendo il prodotto, prima della sua posa o installazione, con pittura o vernice a base d’acqua per il legno. Lo scopo chiaramente è quello di ottenere un filtro contro l’azione dei raggi UV.

Resina: durante il trattamento in autoclave dei legni cosiddetti resinosi come l’abete e il pino silvestre, la pressione può far provocare la fuoriuscita di resina sulla loro superficie.

È sufficiente rimuoverla con una spatola o con essenza di trementina.

 

Installazione

  • Tutti i pali interrati devono essere protetti dal ristagno di acqua con una coltre di ghiaia drenante, sia sotto che attorno al palo.
  • I pali non devono essere interrati a contatto di concimi organici, di pacciamatura o di terreni acidi.
  • I componenti non vanno rilavorati o segati in senso longitudinale.
  • Quando si intende inserire grosse viti, bisogna praticare un foro guida al fine di evitare spaccature.

 

Legno impregnato: conservazione

Tutti i prodotti impregnati vengono spesso conservati all’aperto. Per questo motivo possono, all’atto del ritiro da parte del cliente, risultare bagnati.

Ciò non danneggia minimamente il prodotto.

Per utilizzarli è conveniente lasciarli asciugare in un luogo coperto e aereato per 48 – 72 ore, distanziati da terra con spessori.

Il rilascio momentaneo di una colorazione verde non è indice di alcun difetto, ma è dovuta alla ricchezza dell’impregnazione in autoclave con il protettivo.

 

La manutenzione dei manufatti in legno impregnato

Tutti i manufatti in pino impregnato, grazie al trattamento in autoclave e a un corretto montaggio non hanno bisogno di particolare manutenzione e possono passare la loro vita alle intemperie compreso la neve d’inverno o la salsedine delle nostre coste.

Tuttavia, per contrastare l’effetto di invecchiamento che la continua esposizione agli agenti atmosferici produce è necessario sottoporli a una manutenzione periodica con la stesura di una mano di impregnante.

Consigliamo gli impregnanti a solvente che oltre a ravvivare le naturali venature del legno, possono colorarlo della tonalità voluta. L’impregnante va steso a pennello, dopo aver rimosso polvere e sporcizia, con delle pennellate date nel senso della venatura del legno.

 

Venite a scoprire la vasta gamma di recinzioni in legno offerta Idea Outdoor: il nostro catalogo prevede un’ampia scelta per essenze, forma dimensioni, rifiniture, prezzi e tecnologia.

Richiedete un preventivo gratuito e senza impegno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.