Panchine: tra la sosta e la poesia.

Le panchine sono parte dell’arredo urbano da sempre, ma sono infondo molto di più perchè rappresentano un momento di sosta e relax.

Dalle panchine possiamo osservare il mondo, infondo guardare senza essere guardati; posseggono un qualcosa di poetico e romantico e hanno il potere di fermare un pò il tempo.

La letteratura e il mondo del cinema sono pieni di panchine… Tra le più famose: la panchina di Forrest Gump, la panchina con vista sul Queensboro Bridge nella locandina di Manhattan dove sedevano Woody Allen e Diane Keaton, quella in Notting Hill con Julia Roberts e Hugh Grant… E ce ne sono ancora moltissime!

Vi lasciamo con un estratto, che ci piace moltissimo e racchiude un pò la “magia” delle panchine di cui abbiamo parlato.  Il libro si intitola proprio “Panchine” e l’autore è Beppe Sebaste:

“La panchina è un luogo di sosta, un’utopia realizzata.

E’ vacanza a portata di mano.

Sulle panchine si contempla lo spettacolo del mondo, si guarda senza essere visti e ci si dà il tempo di perdere il tempo.

Come leggere un romanzo.”

 

Venite a scoprire la vasta gamma di prodotti per l’arredo urbano offerta Idea Outdoor: il nostro catalogo prevede un’ampia scelta per tipi di prodotti, forma, dimensioni, rifiniture, prezzi e tecnologia.

Richiedete un preventivo gratuito e senza impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.